Progetti

● School Low carbon Footprint In Mediterranean Cities (School footprint in MED)

 

LOGO ISIDELOGO INTERREG 

 

 

 

 

 

 

 

BREVE DESCRIZIONE DEL PROGETTO

 

Le attività saranno concentrate nell’azione di test e trasferimento di una strategia integrate per l’energia con l’approccio Life Cycle Assessment (LCA) nelle scuole ossia l'elaborazione e implementazione di pratiche di efficienza energetica integrate con i Piani d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES).

L’azione transnazionale è necessaria perché il progetto testerà il modello EduFootprint in diversi paesi MED e disseminerà soluzioni innovative coinvolgendo autorità pubbliche e proprietari, il settore privato e gli utenti finali in 7 regioni MED.

Si tratta di un approccio che considera la scuola nel suo ciclo completo di vita e assicura un effetto moltiplicatore delle azioni, come gli stili di vita cittadini low carbon sostenibili, una crescita culturale e di educazione, la promozione di soluzioni eco innovative per i diversi stakeholder (studenti, famiglie, insegnanti, istituti pubblici, fornitori di servizi energetici).

 

SFIDE

 

Le sfide territoriali comuni sono legate alla necessità di ridurre il consumo di energia e l’emissione di gas serra nelle regioni MED e implementare la conoscenza non adeguata dei proprietari pubblici e gestori su come implementare principi di efficienza energetica negli edifici pubblici. Gli edifici sono responsabili per il 40% del consumo finale di energia e il 36% dei gas serra nell’Unione Europea. Attualmente, circa il 50% degli edifici dell’area mediterranea hanno più di 50 anni e saranno ancora in uso nel 2050.

Gran parte dell’impronta ecologica degli edifici è da ricondurre ad una manutenzione e ad operazioni di gestione non corretti. Parte di questo impatto deriva dal settore pubblico. Circa il 60% della superficie degli edifici pubblici nell’Unione Europea sono scuole. Gli attuali obiettivi economici del settore pubblico europeo sono quelli di eliminare gli sprechi e i costi di controllo a livello governativo e risparmiare soldi attraverso revisioni di spesa.

In questo contesto l’efficienza energetica è un aspetto chiave e così EduFootprint aiuterà a trovare una soluzione. Iniziative quali il Patto dei Sindaci potrebbero aiutare le autorità locali e regionali ad aumentare l’efficienza energetica nei loro territori ma solitamente la mancanza di risorse finanziarie limitano le azioni e gli effetti.

EduFootprint prevede di testare, sviluppare e trasferire una strategia integrata per l’energia con un approccio LCA. Il modello e gli strumenti EduFootprint (già esistenti) si baseranno sulle esperienze dei singoli partner, principalmente sul modello Green School dove non solo i dispositivi tecnologici sono utilizzati per il risparmio energetico negli edifici, ma è promosso anche il cambiamento dei comportanti e ciò permette di risparmiare circa il 30% del consumo.

Elementi chiave innovativi del progetto sono:

1. Un Life Cycle Approach (LCA) innovativo per la definizione di principi di efficienza energetica negli edifici, con un coinvolgimento attivo degli attori locali attraverso un approccio transdisciplinare, ottenendo una consapevolezza generale e un cambiamento nei comportamenti. L’approccio LCA considera le attività delle scuole nel suo completo ciclo di vita in relazione al territorio e permette di ottenere effetti moltiplicatori non solo per ridurre gli impatti diretti degli edifici (consumo di energia, gas serra) ma anche quelli indiretti (procedure di appalto o comportamenti). Pertanto assicura stili di vita cittadini sostenibili, crescita educativa/culturale e promozione di soluzioni eco-innovative di molti attori locali (comunità scolastica, istituzioni pubbliche, fornitori di utenze e servizi)

2. Un modello non solo di gestione ma anche di monitoraggio dell’impronta ecologica degli edifici assieme alle attività realizzate negli edifici stessi;

3. Un approccio integrato con i PAES. Poiché le azioni di efficienza energetica negli edifici pubblici sono strettamente connesse ai PAES locali, il progetto aiuterà l’amministrazione pubblica ad aumentare la propria capacità di includere azioni di efficienza energetica di successo all’interno dei PAES, rafforzando gli stessi piani strategici nell’area MED. Il progetto dimostrerà che non sono necessarie azioni ambiziose nella pianificazione energetica negli edifici, piuttosto azioni più creative possono essere identificate grazie all’approccio LCA e allo scambio di buone pratiche.

Il modello e gli strumenti EduFootprint saranno testati in 7 aree MED dove risiedono i partner: Veneto e Sicilia in Italia, Andalusia in Spagna, Peloponneso in Grecia, Alentejo in Portogallo, area di Tirana in Albania e l'area metropolitana di Ljubljana in Slovenia.

 

Nell area testing Veneto la Rete ISIDE ha coinvolto 15 Istituti scolastici di diversi ordini.

 

 

Leggi qui il file del progetto

 

 

Istituto Comprensivo Statale Caerano di San Marco (TV)
Tel. 0423 650095 - Fax 0423 650810- TVIC82100R - Codice Fiscale 83005610262
PEC tvic82100r@pec.istruzione.it - E-mail segreteria@iccaerano.it

I materiali (foto, video, proggetti…) pubblicati in questo sito sono TUTTI coperti da copyright e sono di proprietà ESCLUSIVA dell'Istituto Comprensivo di Caerano di San Marco. È inoltre vietata la riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione Copyright@2017 Right Riserved. NOTE LEGALI: www.iccaerano.it è un progetto di Istituto Comprensivo Statale di Caerano di S.Marco Dirigente Scolastico Dott.ssa Cristina Beltrame Responsabile I.C.Caerano di S.Marco, Webmaster docente Chiara Casagrande Responsabile funzione strumentale sitoweb

Joomla templates by a4joomla